News

La diffidenza per la guida autonoma è soprattutto femmina

L'auto a guida autonoma è una realtà con la quale il mercato automobilistico deve ormai fare i conti. Ma qual è la percezione degli automobilisti rispetto a questi mezzi di ultima generazione? Secondo un sondaggio dell’American Automobile Association, le macchine a guida autonoma suscitano ancora grande diffidenza: il 71% del campione ha dichiarato di avere paura di questi veicoli, con un cospicuo divario fra uomini e donne: ben il 79% delle donne intervistate dichiara il proprio timore a riguardo, contro il 62% degli uomini.
Trattandosi di un sistema automatico, in linea teorica, le auto a guida autonoma dovrebbero essere più sicure. Ciò però significa che esiste comunque una componente legata al caso, come dimostrano anche gli incidenti accaduti negli ultimi anni.
Non è chiaro perché le donne abbiano più timore rispetto agli uomini; tra le ipotesi avanzate dai ricercatori c’è quella che vede le "self driving car" programmate dagli uomini per gli uomini, sviluppate per proteggere il maschio medio e quindi le donne si sentirebbero meno sicure pensando che, ad esempio, i crash test sono stati condotti utilizzando manichini dalle forme maschili. Ipotesi confermata anche dai dati raccolti dall’Università della Virginia che ha preso in esame l’evoluzione della sicurezza di questi mezzi dopo l’introduzione dell’airbag: questo ha ridotto, di quasi la metà, la possibilità di ferite mortali a seguito di un eventuale sinistro (53%). Nonostante ciò le donne sarebbero comunque esposte a più rischi rispetto agli uomini.

17/09/2019