News

Portabilità della targa

Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli ha dato nei giorni scorsi comunicazione di una misura che potrebbe portare un risparmio in termini di tempo e di denaro per tutti gli automobilisti: la portabilità della targa in caso di sostituzione dell'autovettura. Il provvedimento è in realtà allo studio da molti anni ed era già previsto dal decreto liberalizzazioni di Bersani (2007). L’attuale Codice della strada, introdotto nel 2010, stabilisce (art. 100, comma 3-bis) che il proprietario del veicolo trattenga la targa “in caso di trasferimento di proprietà, costituzione di usufrutto, stipulazione di locazione con facoltà di acquisto, esportazione all'estero e cessazione o sospensione dalla circolazione” mentre regola (comma 8) la personalizzazione delle targhe per auto e moto. La norma prevista dal Codice però non è mai stata attuata. Se finalmente attuato, il provvedimento comporterebbe da un lato una riduzione dei costi per l’utente, dall'altro sgraverebbe il Poligrafico di Stato dall'onere di produrre un gran numero di nuove targhe.

02/04/2019