News

Settore auto: incentivi ed ecotassa in arrivo

In questi giorni è stato approvato un emendamento alla Legge di Bilancio che prevede incentivi dal prossimo primo marzo per chi deve immatricolare una vettura a basse emissioni e una ecotassa per chi invece ne sceglie una più inquinante.
L’introduzione di questo sistema “bonus-malus”, in vigore fino al 31 dicembre del 2021, è basato sul livello di CO2 (anidride carbonica) prodotto dalle quattroruote, con l’imposta applicata che è crescente – dai 1.100 ai 2.500 euro – qualora il veicolo superi i 160 grammi per chilometro di emissioni.
L’agevolazione scatterebbe invece per le auto le cui soglie di anidride carbonica si attestano sotto i 71 grammi per chilometro. In particolare, ci sarà un contributo di 6.000 euro per chi rottama la vecchia auto e ne acquista una nuova elettrica nella fascia di emissioni 0-20 grammi per chilometro e di 2.500 euro per i mezzi ibridi i cui valori di CO2 sono compresi tra i 21 e i 70 grammi. Senza rottamazione, l’incentivo scende rispettivamente a 4.000 e 1.500 euro.
La proposta dell'ecotassa ha suscitato come prevedibile la protesta delle Associazioni dei Costruttori.

24/12/2018