News

Auto GPL: nel 2017 sensibile aumento

Le vetture a GPL sono sempre più gradire agli automobilisti italiani, che le scelgono sia per risparmiare sui consumi che per far fronte ai blocchi del traffico.
Lo confermano i numeri raccolti da Assogasliquidi, che ha misurato nel 2017 una crescita delle immatricolazioni del 27% rispetto all’anno precedente: gli esemplari a gas sono stati circa 130 mila, con una quota di mercato che ha raggiunto il 6,5% (+0,9% rispetto ai 12 mesi precedenti).
Il primo beneficio di un’auto di questo tipo riguarda la spesa per il rifornimento, visto che un litro di gas costa poco meno di un terzo rispetto a un litro di benzina. A questo si deve aggiungere la riduzione (o esenzione) sul pagamento della tassa di proprietà, voluta dai governi regionali, e i vantaggi legati alle basse emissioni, che permettono sia di evitare gli eventuali blocchi del traffico, sia di accedere alle zone in cui la circolazione non è consentita ai veicoli con carburanti tradizionali.
Oltre 670 comuni permettono di usufruire di un bonus per installare i nuovi impianti a GPL. Le agevolazioni, partite lo scorso 16 novembre, ammontano a un totale di 900 mila euro: non essendoci una quota di ripartizione, vengono accettate tutte le richieste fino all’esaurimento dei fondi.
Il beneficiario ottiene l’incentivo tramite uno sconto riportato direttamente in fattura dagli installatori aderenti all’iniziativa. Le riduzioni ottenibili per l’installazione del GPL sono di 500 euro per gli automezzi privati Euro 3 ed Euro 4 alimentati a benzina, 750 euro per i veicoli commerciali Euro 3, Euro 4 ed Euro 5 alimentati a benzina e infine 750 euro per i veicoli commerciali con alimentazione diesel. Nella news "GPL e metano, al via il bonus per installarli sulle Euro 4" abbiamo sottolineato l’importanza dell’agevolazione, che ha come fine principale quello di incoraggiare i cittadini a una mobilità più rispettosa dell'ambiente. È bene anche ricordare che la diffusione dei veicoli GPL può avvenire grazie a una rete di distributori che si è espansa sensibilmente negli ultimi dieci anni e che conta ad oggi circa 4 mila impianti di rifornimento.

06/04/2018