News

Legge di Bilancio 2018

A seguito dell’approvazione della Legge di Bilancio 2018 si riepilogano le principali novità in materia fiscale:

Fatturazione elettronica

A decorrere dal 1° gennaio 2019 tutti i soggetti IVA sono obbligati all’emissione delle fatture elettroniche per le operazioni effettuate sia verso altri soggetti passivi che verso soggetti privati. Sono esonerati dal predetto obbligo i soggetti passivi che rientrano nel cosiddetto "regime dei minimi" e quelli che applicano il regime forfettario.

Abolizione scheda carburanti

A decorrere dal 1° luglio 2018 gli acquisti di carburante da parte di soggetti passivi IVA devono essere documentati con la fattura elettronica.
In ragione dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di carburanti, a decorrere dall’1.7.2018 viene abolita la scheda carburante.
La deducibilità e la detraibilità ai fini Iva delle spese per carburante è limitata ai soli pagamenti tracciabili (bancomat, carte di credito e prepagate).

Rottamazione bis

Definizione agevolata dei carichi tributari o contributivi, affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017, con il pagamento del tributo e degli interessi di ritardata iscrizione a ruolo, senza sanzioni ed interessi di mora anche per chi non ha aderito alla precedente rottamazione, ovvero non vi è stato ammesso, nonché per chi vuole rottamare i nuovi carichi (fino al 30 settembre 2017).

Bonus bebè

L’assegno, di cui all’articolo 1, comma 124, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190, è riconosciuto anche per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018. Il bonus, pari a 80 euro mensili, può essere richiesto esclusivamente fino al compimento del primo anno di età, ovvero del primo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione.

Detrazioni per i figli a carico

A decorrere dal 1° gennaio 2019, il limite di reddito complessivo IRPEF annuo, al lordo degli oneri deducibili, previsto dall’art. 12 co. 2 del TUIR per essere considerati familiari fiscalmente a carico, viene incrementato da 2.840,51 a 4.000,00 euro in relazione ai soli figli di età non superiore a 24 anni.

Detrazione per l’uso di mezzi pubblici

Le spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale sono detraibili al 19 per cento, per un importo non superiore a 250 euro.

Detrazione recupero edilizio

È prorogata fino al 31 dicembre 2018 la detrazione del 50 per cento per gli interventi finalizzati al recupero del patrimonio edilizio.

Detrazione risparmio energetico (50 per cento)

La detrazione è ridotta al 50 per cento per le spese, sostenute dal 1º gennaio 2018, relative all’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe “A” di prodotto (sono esclusi dalla detrazione gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe “A” di prodotto).

Bonus mobili e elettrodomestici

Viene prorogata, fino al 31 dicembre 2018, la detrazione del 50 per cento per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore ad “A+” ovvero ad “A” per i forni. La detrazione spetta solo in riferimento agli interventi di ristrutturazione iniziati a decorrere dal 1° gennaio 2017 e finalizzati all’arredo di immobili ristrutturati.

Bonus verde

È confermata anche per il 2018 la detrazione del 36 per cento per le spese sostenute, con un limite massimo di 5.000 euro, per gli interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, per gli impianti di irrigazione e per la realizzazione pozzi e di coperture a verde e di giardini pensili.

Cedolare secca ridotta per alloggi a canone concordato

Prorogata per altri due anni (2018 e 2019) la cedolare secca con aliquota al 10 per cento per i contratti a canone concordato.

Super-ammortamento

Per il 2018 il super-ammortamento passa dal 140 al 130 per cento con riferimento agli investimenti in beni strumentali materiali nuovi, ad esclusione dei veicoli ed altri mezzi di trasporto.

Iva e addizionali

Stop per il 2018 all’aumento di Iva, accise, addizionali regionali e provinciali (aumenteranno a partire dal 2019 salvo ulteriori proroghe!).

Bonus assunzioni per i giovani

Al fine di promuovere l’occupazione giovanile stabile, ai datori di lavoro privati che, a decorrere dal 1° gennaio 2018, assumono lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a tutele crescenti, è riconosciuto l’esonero parziale o totale del versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico del datore di lavoro stesso.

Pagamento stipendi

Introdotto l’obbligo di tracciabilità per il pagamento degli stipendi da parte dei datori di lavoro. Il pagamento per contanti non è più ammesso.

26/01/2018