News

Cina regina dell’economia condivisa

Ombrelli, palloni da basket e carica batterie portatili: ecco quale sarebbe secondo Bloomberg l’imminente futuro della sharing economy. Non stiamo parlando di bizzarre ipotesi ma questa nuova frontiera dell’economia sostenibile fatta di insoliti oggetti è già realtà, in Cina.
Non più soltanto auto e biciclette condivise, strumenti già piuttosto affermati anche nel nostro paese e che hanno contribuito a salvare il budget di molte famiglie che stentavano a far quadrare il bilancio familiare tra assicurazione auto, bollo e spese di manutenzione, ma l’avvento della sharing nel gigante asiatico sta ormai abbracciando altri ambiti della vita quotidiana. Questo nuovo trend non deve certo stupire, specialmente con i numeri alla mano: nel 2016 in Cina sono state avviate circa 600 milioni di attività strettamente collegate alla condivisione, con un +20% su base annua e un totale di vendite pari a 500 miliardi di dollari (+103%). Un ritmo di crescita destinato ad aumentare secondo le stime degli esperti che si attendono un incremento annuo del +40% fino ad arrivare a rappresentare il 10% del Pil nazionale nel 2020.
Un settore, quello dell’economia condivisa, sostenuto da diverse circostanze: da un lato i giovani, sempre più orientati al risparmio e desiderosi di sfruttare fino in fondo un bene, dall’altro il supporto delle autorità centrali cinesi che lo scorso anno hanno divulgato un documento in cui appariva essenziale l’appoggio governativo per lo sviluppo di questa specifica industria. Non a caso la Cina, grazie all’alta penetrazione delle tecnologie digitali, rappresenta un territorio di vera e propria avanguardia per la sharing economy che negli ultimi anni ha trovato il suo massimo grado di espressione proprio nel settore dei trasporti ed in particolare nella condivisione di auto e biciclette che, rispetto a quanto accade in Europa, hanno il vantaggio di sfruttare metodi innovativi come, giusto per fare un esempio, l’assenza di stazioni per prelevare e restituire il mezzo.

09/10/2017