News

Niente revisione se non si è in regola con il bollo

E' in arrivo un emendamento al decreto legge di correzione dei conti pubblici che punta ancora una volta a vietare la revisione ai veicoli che non risultano in regola con il pagamento del bollo.
L’idea dell’emendamento è quella di risolvere il problema dell’evasione, che attualmente le Regioni destinatarie del gettito non riescono ad arginare. Un’alternativa più drastica era stata vagliata la scorsa primavera, quando l’allora Presidente del Consiglio ipotizzò di abolire l’imposta sostituendola con un’addizionale sui carburanti. Ma la possibile formulazione di una legge venne messa quasi subito da parte, in quanto i più colpiti sarebbero stati coloro che usano l'autovettura per motivi di lavoro.
In caso di mancato pagamento del bollo per più di tre anni consecutivi si rischia la radiazione del veicolo dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico). La sanzione più frequente per chi ignora l’eventuale recapito della cartella di pagamento è il fermo amministrativo. Prima del fermo è dovuto all'automobilista un preavviso di almeno 30 giorni, durante i quali il proprietario può dimostrare all'Agente della riscossione di essere un professionista (o un imprenditore) che utilizza l'auto a scopo lavorativo, una motivazione che ne evita il blocco.

29/05/2017